Brasile

SJAMo opera in Brasile dal 2013 tramite un’intesa sottoscritta con l’Ente “Il Mantello”, negli stati di Minas Gerais,  Santa Catarina , Rio Grande do Sul, San Paolo, Pernambuco e Mato Grosso do sul.

I bambini proposti per l’adozione internazionale sono prevalentemente figli di genitori privati della potestà genitoriale a causa di incuria, maltrattamenti, gravi forme di disgregazione familiare. Ospitati temporaneamente presso famiglie affidatarie o case famiglia, hanno generalmente più di 7 anni di età e sono  seguiti da educatori e psicologi, sia per aiutarli nell’elaborazione del vissuto sia per prepararli all’adozione.

Spesso vengono proposti per l’adozione internazionale gruppi di due o più fratelli.

I tempi di attesa per questo tipo di adozione sono di poco superiori all’anno.

Autorità locali: In Brasile l’Autorità Centrale Federale per le Adozioni è l’ACAF; in ogni Stato è inoltre presente una Commissione Statale Giudiziaria per le Adozioni Internazionali (CEJAI).

Viaggi necessari: Un unico viaggio di circa 45/50 giorni, comprensivo di un periodo di convivenza con il bambino abbinato che deve durare 30 giorni.

Dopo l’adozione: il Brasile richiede 4 relazioni semestrali per i primi due anni dopo l’inserimento del minore in  famiglia, a partire dalla data di sentenza di adozione (6-12-18-24 mesi).

Requisiti: non sono richiesti requisiti particolari alle coppie.