Bulgaria

La SJAMo ha iniziato le procedure di adozione internazionale in Bulgaria nel 2004. La maggior parte dei bambini che vengono dichiarati adottabili in Bulgaria è di etnia turca o rom; i bambini di origine slava rappresentano, una minoranza.

I bambini in stato di abbandono sono ospitati soprattutto in famiglie affidatarie, case famiglie e in istituti. I bambini possono presentare problemi legati all’abbandono e all’istituzionalizzazione, come lievi ritardi psicomotori e del linguaggio.

L’attesa è in media di 3 anni.

In Bulgaria è richiesta una maggiore apertura rispetto a problemi psicofisici lievi e non invalidanti da parte delle coppie, ciò comporta un percorso più breve per arrivare alla conclusione dell’adozione.

Autorità locali: Il Ministero della Giustizia sovrintende le adozioni internazionali in Bulgaria.

Viaggi necessari: Per adottare in Bulgaria occorre intraprendere due viaggi, ciascuno della durata di una settimana circa, a distanza di 4-5 mesi uno dall’altro.

  • Nel primo viaggio si conosce il bambino e si firma il consenso a proseguire l’adozione
  • Nel secondo viaggio si va a prendere il bambino

Dopo l’adozione: il Ministero di Giustizia Bulgaro richiede 4 relazioni ogni 6 mesi nei primi due anni dopo l’inserimento del bambino in famiglia.