Servizio Civile Universale: pubblicato il Bando 2020/21

Il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale ha pubblicato il Bando per la selezione di 46.891 operatori volontari da impiegare in 2.814 progetti di servizio civile universale in Italia e all’Estero e nei territori delle regioni interessate dal PON-IOG “Garanzia Giovani” (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Lazio, Piemonte, Puglia, Sardegna e Sicilia) relativi a 601 programmi.

In totale i posti sono così suddivisi:
458 programmi da realizzarsi in Italia per l’impiego di 39.622 operatori volontari;
31 programmi da realizzarsi all’estero per l’impiego di 605 operatori volontari;
64 programmi da realizzarsi nelle regioni interessate dal PON-IOG “Garanzia Giovani” per l’impiego di 3.552 operatori volontari.

Ogni programma può articolarsi in più progetti che possono coinvolgere differenti sedi e città.

Nello specifico, l’Associazione C.I.P.S.I – Coordinamento di Iniziative Popolari di Solidarietà Internazionaleha ottenuto in qualità di ente capofila il finanziamento del programma “Educare alla cittadinanza globale e alla pace per difendere la Patria”, che fa capo al progetto, “La cittadinanza globale accoglie e include i più vulnerabili” .

Il progetto si sviluppa tra Albenga e Roma coinvolgendo le sedi di SJAMoYEPP AlbengaMigrantes Diocesana Albenga-Imperia e Provincia Romana delle Figlie della carità di S. Vincenzo de Paoli, con l’obiettivo di sostenere nuclei famigliari fragili e realizzare interventi a sostegno di giovani in condizioni di disagio e di esclusione sociale, migranti e donne sole con minori a carico.

I 6 volontari selezionati prenderanno parte alle attività delle diverse realtà associative per 12 mesi,  con un impegno settimanale di 25 ore distribuite su 5 giorni a settimana.
Il Dipartimento corrisponderà agli operatori volontari un assegno mensile di 439,50 euro netti per la durata prevista del progetto, a partire dalla data di inizio.

Gli aspiranti volontari possono inviare la propria candidatura per un solo progetto e una sola sede tramite la piattaforma DOL (a cui si accede con SPID): https://domandaonline.serviziocivile.it

Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente nella modalità on line, entro e non oltre le ore 14.00 del giorno 8 febbraio 2021.

Per maggiori informazioni si invita a consultare la scheda sintetica del progetto “La cittadinanza globale accoglie e include i più vulnerabili” .

Fonte:
Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale 
www.scelgoilserviziocivile.gov.it.

 

Chi può candidarsi?

Per presentare la propria candidatura occorre:
– avere tra i 18 e i 28 anni (28 anni e 364 giorni, vale a dire 29 anni non compiuti)
– avere cittadinanza italiana, di uno Stato membro dell’Unione Europea, o di un Paese extra Unione Europea purché in possesso di regolare permesso di soggiorno
– non aver già svolto in passato il servizio civile nazionale/universale o averlo interrotto prima della scadenza prevista (fatte salve le interruzioni del servizio avvenute nel corso del 2020, a causa degli effetti dell’emergenza epidemiologica da Covid-19)
– non aver riportato condanne
– non appartenere a forze di polizia o a corpi armati.

Per ulteriori dettagli si rimanda al bando e alle schede dei singoli progetti che possono prevedere  requisiti specifici.

 

Come si presenta domanda di partecipazione?

Per presentare domanda di partecipazione al Bando di selezione di operatori volontari del Servizio civile universale è necessario accedere alla piattaforma DOL identificandosi con SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) o con le credenziali fornite dal Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale.

Una volta effettuato l’accesso, la procedura guiderà alla compilazione delle tre sezioni che compongono la domanda.
Il Dipartimento ha reso disponibile un’utile guida che si consiglia di consultare per evitare errori nella compilazione.

Le candidature devono pervenire esclusivamente nella modalità on line sopra descritta, entro e non oltre le ore 14.00 del giorno 8 febbraio 2021.
Le domande trasmesse con modalità diverse non saranno prese in considerazione.

 

Cosa succede dopo la presentazione della domanda?

I candidati in possesso dei requisiti di partecipazione sono chiamati a sostenere una selezione, attraverso un colloquio attitudinale e la valutazione dei titoli dichiarati in sede di presentazione della domanda.
Le  Commissioni di valutazione istituite dall’ente organizzatore prenderanno in esame le candidature pervenute, valutando eventuali titoli e esperienze curriculari pregresse.
Successivamente i candidati saranno convocati per sostenere un colloquio.
Il calendario di convocazione ai colloqui sarà pubblicato da ciascun ente almeno 10 giorni prima del loro inizio.
Al termine della procedura di selezione, sulla base dei punteggi assegnati, l’ente procederà alla pubblicazione delle graduatorie da cui saranno identificati gli operatori volontari che prenderanno parte al progetto.

 

Quando avviene l’avvio in servizio dei volontari?

La data di avvio in servizio degli operatori volontari è differenziata per i diversi progetti e viene stabilita tenendo conto del termine delle procedure di selezione e di compilazione delle graduatorie. L’avvio in servizio dovrà in ogni caso avvenire entro il 30 settembre 2021. 

Ciascun candidato idoneo selezionato, accedendo all’area riservata del sito del Dipartimento attraverso SPID o con le credenziali ricevute per accedere alla piattaforma DOL, scarica, per la sottoscrizione, il contratto di Servizio civile firmato dal Capo del Dipartimento. Nel contratto troverà indicati la sede di assegnazione, la data di inizio e fine servizio, le condizioni economiche e gli obblighi di servizio.